GOL E SPETTACOLO NEL DERBY, FINISCE 2-2 CONTRO LA SANDRO ABATE AVELLINO

Il derby campano tra Sandro Abate Avellino e Feldi Eboli finisce in parità. Il 2-2 definitivo è figlio di una partita spettacolare ma che non regala ancora alle volpi l’accesso matematico ai Playoff Scudetto, con tutti i verdetti definitivi che sono dunque rimandati all’ultima giornata. Nonostante un ispirato Luizinho, i rossoblù non riescono a chiudere il match complici anche ben quattro legni colpiti.

DERBY – In terra irpina va in scena la gara valida per la 29^ giornata di Serie A New Energy con Salvo Samperi che decide di puntare sul quintetto Dal Cin, Pesk, Fantecele, Schiochet, Selucio. La risposta di mister Scarpitti è Thiago Perez, Abate, Dalcin, Danicic, Avellino, così le due squadre iniziano il derby. Le volpi partono forte con Pesk che scheggia il palo dopo pochi minuti, il primo di una corposa serie. Le squadre si rispettano molto, gli spazi sono sempre coperti bene e si concede poco alle iniziative avversarie fin quando è la giocata personale di Thiago Bissoni a spaccare il match: il numero 13 della Feldi Eboli si mette in proprio e dopo una galoppata solitaria firma l’1-0. La reazione della Sandro Abate Avellino non si fa attendere molto e prima è Murilo a salvare sulla linea una pericolosa azione da gol degli irpini e poco dopo è Alex a pareggiare su gli sviluppi di un calcio di punizione. Tocco e tiro ed è 1-1. Nel finale di primo tempo la Feldi Eboli torna avanti nel punteggio con una grande azione: tutto parte da un rilancio del portiere Dalcin che serve Selucio, il quale a sua volta lancia nello spazio Luizinho che in grande stile dribbla il portiere con la suola e segna a porta sguarnita, è 2-1 per le volpi all’intervallo.

VERDETTI RINVIATI – La ripresa inizia con l’assalto della Sandro Abate Avellino alla ricerca del pareggio ma è la Feldi Eboli ad andare più vicina al gol rispetto agli avversari. Entrambi i portieri si superano con interventi prodigiosi. Poco dopo la metà del secondo tempo inizia la sagra del legno per la Feldi Eboli: prima Luizinho salta Ugherani con un sombrero e di destro centra il palo, poi sulla ribattuta Murilo a porta vuota centra la traversa. I legni però non sono finiti qui, poco dopo un Luizinho ispiratissimo si libera del difensore, mette al centro e Murilo colpisce il secondo legno della sua partita, il palo stavolta, che nega alla Feldi la terza marcatura. Mister Scarpitti decide allora di schierare il portiere di movimento negli ultimi tre minuti alla ricerca del pareggio. La mossa paga bene, perchè dopo pochi secondi gli irpini trovano il 2-2 grazie al tap-in di Richar. Finisce in parità ad Avellino, un punto a testa che rimanda la qualificazione ai Playoff Scudetto all’ultima giornata, domenica 15 maggio, dove la Feldi Eboli sfiderà L84.

FELDI EBOLI-SANDRO ABATE 2-2 (2-1 p.t.)
FELDI EBOLI: Dal Cin, Pesk, Fantecele, Schiochet, Selucio, Vavà, Trentin, Bissoni, Luizinho, Senatore, Melillo, Gorrasi, Glielmi. All. Samperi

SANDRO ABATE: Thiago Perez, Abate, Dalcin, Danicic, Avellino, De Luca, Creaco, Ugherani, Alex, Richar, Bizjak, Pazetti, Rizzo, Guennounna. All. Scarpitti

MARCATORI: 4′ p.t. Bissoni (F), 12′ Alex (S), 19’15” Luizinho (F), 17′ s.t. Richar (S)

AMMONITI: Alex (S), Pesk (F), Dalcin (S), Avellino (S)

ARBITRI: Dario Pezzuto (Lecce), Arrigo D’Alessandro (Policoro) CRONO: Paolo De Lorenzo (Brindisi)

Filippo Folliero – Ufficio Stampa Feldi Eboli

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento