,

COLORMAX PESCARA – FELDI EBOLI 4-3. SUBITO AVANTI POI E’ BLACKOUT: “NOSTRA CULPA..”

Doveva essere la gara delle certezze, si doveva cercare di risalire, la Feldi Eboli doveva provare a vincere per fare tutto ciò. Doveva. Invece è la Colormax Pescara a conquistare i 3 punti in una gara bizzarra: doppio vantaggio e poi blackout per le volpi. Abruzzo ancora amaro per la squadra di Cipolla, che fa mea culpa al PalaRigopiano.

ON…OFF – Pronti, via e Bagatini sblocca il match, il centrale ebolitano sorprende i padroni di casa con un colpo di tacco che vale lo 0-1. Mentre la squadra locale guidata da Palusci cerca le contromisure, ci pensa Boaventura a raddoppiare su una azione partita da calcio d’angolo. Nella seconda parte del primo tempo sale in cattedra il Colormax Pescara. Gli abruzzesi si ridestano con la rete di Houenou che scatena le polemiche, la sfera sarebbe entrata a seguito della carambola tra i due pali, solo le immagini chiariranno. Leandro impatta dopo poco, poi è il turno dell’ex Andrè che firma la rimonta: 3-2 in dieci minuti. Prima dell’intervallo l’espulsione di Misael, reo secondo la direzione di gara di essere il sesto in campo, altra decisione da rivedere. Ripresa che dovrebbe iniziare con le volpi a testa bassa contro Mazzocchetti, ma gli attacchi appaiono poco incisivi. Così a farne le spese è un incolpevole Fiuza, che subisce la rete di Parra che vale il momentaneo 4-2. Arriva così per Cipolla il momento di giocarsi la carta del portiere avanzato, mossa che non trova fluidità e occasioni, limpide nell’immediato. La rete che farebbe sperare arriva seppur tardi. A 11” secondi dal termine è Boaventura che accende un barlume, spento dal doppio errore sotto la rete abruzzese, Mazzocchetti agevola, la Feldi spreca una clamorosa occasione di pareggiarla. Termina con più di qualche rammarico una gara alla portata di Fornari e soci, su un campo dove nessuna delle squadre in zona playoff aveva mai capitolato.

COLPA NOSTRA – Non cerca scuse Francesco Cipolla a fine gara: “Noi in giornata no, il loro portiere ha fatto il supereroe, poche scuse e tante colpe”. Questa la sintesi del tecnico, che spiega: “La partita era iniziata al meglio col doppio vantaggio, siamo stati ripresi da due giocate fenomenali di singoli (Hoeunou e Leandro), per essere poi sorpresi dal loro portiere di movimento. Abbiamo mancato il pari più volte, nella ripresa abbiamo provato a impensierire la loro retroguardia senza riuscirci. Su una ripartenza abbiamo subito la quarta rete, Mazzocchetti ha parato ogni cosa si muovesse, il migliore in campo per distacco, unito ad una nostra giornata no”. Arriva la sosta per le Nazionali: “Uno stop di tre settimane che potrà essere utile a ricaricare le batterie sul profilo fisico che mentale, contro Genova non si potranno lasciare punti”.

RECHARGE – Arriva la sosta delle nazionali, Serie A che quindi resterà ferma circa 20 giorni. Settimane importanti per le volpi, per ricaricare le batterie in vista dei prossimi impegni. Oltre al campionato, i rossoblù saranno impegnati nei quarti di finale di Coppa della Divisione e nelle Final Eight di Coppa Italia. Feldi Eboli che tornerà in campo venerdì 7 febbraio, a fare visita agli ebolitani il CDM Futsal Genova per la 20esima giornata del massimo campionato.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento