TODIS LIDO OSTIA – FELDI EBOLI 2-1. VINCE LA ‘GARRA’, RIQUER: “SAPEVAMO SAREBBE STATA DURA”

Quando la posta in gioco è la permanenza nella massima serie e si va nella tana di una squadra che deve salvarsi è lecito aspettarsi una vera e propria battaglia. Purtroppo per la Feldi Eboli, le volpi escono sconfitte da questa sfida, con i padroni di casa del Todis Lido di Ostia che mettono in campo più cuore e voglia di vincere, portando a casa tre punti fondamentali nella corsa per evitare la retrocessione, a due giornate dal termine. I ragazzi di Alberto Riquer dopo un avvio positivo si spengono per poi riaccendersi nel finale, con occasioni importanti che avrebbero potuto indirizzare la partita su binari diversi.

DOCCIA FREDDA –  Avvio di personalità delle volpi ebolitane con un paio di ghiotte occasioni che capitano sui piedi di Alessandro Patìas, che però non trova fortuna. Passano i minuti e i padroni di casa prendono campo ed è un grande Carlos Dalcin a tenere sigillata la porta con importanti parate. Il primo tempo viaggia su buoni ritmi con occasioni da una parte e dell’altra, con Motta prima e Umberto Caruso poi che creano i pericoli maggiori ai rispettivi portieri avversari. La prima frazione sembra terminare a reti invariate, ma a 14 secondi dalla fine arriva la doccia fredda con il gol di tacco di Gedson su assistenza di Motta che porta in vantaggio Ostia e rende amaro l’intervallo per gli uomini di mister Alberto Riquer.

OTRA GARRA– Galvanizzato dal gol in chiusura di tempo, gli uomini di mister Angelini ripartono forte con una serie di occasioni che vedono ancora protagonista Dalcin con grandi parate. La Feldi Eboli non sta a guardare e prova a reagire con un potente destro di Romano, respinto dall’estremo difensore. Al minuto 6 del secondo tempo l’episodio decisivo: fallo di mano di Davide Moura, giallo e rigore per la Todis. Dal dischetto va Rocha che non sbaglia e fa 2-0. Qui inizia un piccolo blackout degli uomini di Riquer che vengono schiacciati dalla pressione avversaria e solo le parate del solito Dalcin e il palo negano il triplice vantaggio ai padroni di casa, che nel frangente si dimostrano molto più aggressivi e combattivi. E così Alberto Riquer decide di cambiare ritmo alla gara inserendo il portiere di movimento a 10 minuti dalla fine ma, le occasioni più clamorose arrivano solo a 5 minuti dal termine. Le prime due con Rudinei Tres che non riesce a metterla in rete a pochi passi dalla porta e quella finale con Umberto Caruso che spara alto a pochi metri dalla porta. Nel mezzo la Feldi Eboli riesce a trovare il gol col solito Alessandro Patìas. Il risultato finale di 2-1 premia i laziali.

“TRASFERTA OSTICA” – Mister Riquer non aveva fatto mistero in settimana della pericolosità dell’avversario e di quanto fosse difficile questa trasferta per tanti fattori, come conferma anche al termine della gara: “Lo sapevamo che sarebbe stata dura, loro avevano bisogno vitale di punti e anche questo tipo di campo aiuta il loro gioco. All’inizio siamo partiti bene poi ci siamo abbassati e non è una cosa che ci capita di fare spesso. Nel secondo tempo – spiega il tecnico madrileno – sono stati più aggressivi di noi vincendo la maggior parte dei contrasti e ci hanno messo sotto pressione. Abbiamo provato a cambiare il ritmo con il portiere di movimento e lo abbiamo fatto molto bene creando occasioni per il pareggio, nonostante la superficie di gomma rallenta questo tipo di giocata veloce che richiede il power play. Adesso dobbiamo pensare alla prossima partita che è di fondamentale importanza, cercando di capire meglio cosa abbiamo sbagliato e provare a migliorare ancora”

COPPA ITALIA TIME – Infatti, come anticipato dal mister rossoblù, ora bisognerà staccare un attimo dalla corsa ai play-off e concentrarsi sulla sfida di sabato 27 marzo, ovvero il turno preliminare di Coppa Italia per la qualificazione alle Final Eight di Rimini. La Feldi Eboli ospiterà il Saviatesta Mantova, che vorrà vendicare la clamorosa remuntada subita qualche settimana orsono dalle volpi e arriverà al PalaSele di Eboli vogliosa di rivincita.

TODIS LIDO DI OSTIA-FELDI EBOLI 2-1 (1-0 p.t.)

TODIS LIDO DI OSTIA: Di Ponto, Gattarelli, Pazetti, Motta, Poletto, Fr. Barra, Gedson, Regini, Cutrupi, Rocha, Fe. Barra, Di Franco, Cerulli, Colasanti. All. Angelini

FELDI EBOLI: Dal Cin, Romano, Patias, Grello, Luizinho, Moura, Caruso, Dani Chino, Tres, Caponigro, Glielmi, Pasculli. All. Riquer

MARCATORI: 19’46” p.t. Gedson (L), 5’20” s.t. Rocha (L), 18’18” Patias (F)

AMMONITI: Patias (F), Moura (F), Pazetti (L), Fe. Barra (L), Tres (F), Motta (L)

ARBITRI: Michele Ronca (Rovigo), Arrigo D’Alessandro (Policoro) CRONO: Marco Moro (Latina)

 

Filippo Folliero

Ufficio Stampa Feldi Eboli

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento