PESARO – FELDI EBOLI 2-1. UNA VERA BEFFA PER LE VOLPI, BORRUTO LA “ROVESCIA” NEL FINALE

“Danno fortuito e crudele riservato dalla vita: è stata una beffa del destino!; anche a proposito di situazioni in cui tutto sembra concorrere perché le cose vadano a rovescio”. Ecco la definizione di beffa secondo il dizionario, al Pala Nino Pizza la gara finisce “rovesciata”, frazie all’ottimo gesto tecnico di Titi Borruto che la indirizza a 36” dalla sirena finale. La Feldi Eboli esce sconfitta a testa altissima su un campo difficile contro una corazzata come l’ItalService Pesaro, che agguanta la vittoria in extremis e tampina la capolista Acqua&Sapone Unigross.

GARA “AVVELENATA” – Pronti, via e Bocao scalda le mani a Miarelli. Le volpi di Cipolla sin dalle prime battute mostrano gli artigli, rintuzzando gli attacchi della squadra di Colini e ripartendo sapientemente. La squadra conferma il buon momento chiudendo la prima frazione sul perfetto equilibrio, grazie anche ad un ottimo Laion, all’apertura della ripresa è Sergio Romano a piazzare il punto del vantaggio. Una questione “azzurra” in campo, a rispondere è un altro nazionale, Giuliano Fortini, che impatta a metà del tempo. L’espulsione di Bocao è una miccia che accende un finale pirotecnico, Fornari e soci resistono in inferiorità numerica, il legno orizzontale salva i rossoblù. Il veleno è tutto nella seconda parte della gara, sia per le contestazioni alla direzione arbitrale per alcune scelte che levano molti dubbi, che per la giocata del “Cobra” Borruto. Una rovesciata che sorprende Laion a 36” secondi dalla sirena: palla in rete e 3 punti in ghiaccio.

“A TESTA ALTA” – Dal suo arrivo non aveva conosciuto il sapore amaro della sconfitta, ecco il tecnico Francesco Cipolla, ha un sorriso amaro: “Abbiamo giocato una gara alla pari contro una delle formazioni migliori del campionato. Devo fare i complimenti ai miei ragazzi, siamo stati bravi anche senza Pedotti (squalificato n.d.r.), Arrieta e Frosolone (infortunati n.d.r.). Il rammarico viene dalla decisione opinabile sull’espulsione di Bocao, che ha indirizzato la gara verso gli avversari. Sottolineo la fase difensiva e l’intensità messa in campo, nota di merito al giovane Caponigro che ha retto ampiamente il confronto con giocatori più validi ed esperti”. Ora testa all’AcquaeSapone: “Ripeto e sottolineo che salvo tutta la gara, anche se non posso essere pienamente soddisfatto per la sconfitta, ma la prestazione è stata più che all’altezza. Dovremo far di necessità virtù nella prossima sfida, in cui avremo nuovamente assenze, da lunedì torniamo a lavorare consci delle nostre possibilità”.

FRIDAY MATCH – Si torna in campo venerdì 15 marzo contro l’Acqua&Sapone Unigross, il calcio d’inizio contro la capolista è fissato per le 20:30, servirà una prestazione maiuscola per fare punti contro la squadra abruzzese. Di sicuro, le volpi del futsal avranno dalla loro la torcida rossoblù del PalaDirceu, un’ulteriore arma per affrontare un big match.

 

ITALSERVICE PESARO-FELDI EBOLI 2-1 (0-0 p.t.)
ITALSERVICE PESARO
Miarelli, Caputo, Fortini, Honorio, Borruto, Del Grosso, Tonidandel, Canal, Polidori, Mateus, Borea, Marcelinho, Mancuso, Guennounna. All. Colini
FELDI EBOLILaion, Romano, Josiko, Fornari, Bocao, Frosolone, Arrieta, André, Magliano, Caponigro, Fusella, Pannullo, Pasculli. All. Cipolla
reti: 1’22” s.t. Romano (F), 10′ Fortini (P), 19’24” Borruto (P)
ammonizioni: Tuli (F), Honorio (P), Guennounna (P)
espulsioni: Guennounna (P) e Bocao (F) nel s.t.
direzione gara: Gianfranco Marangi (Brindisi), Luca Vincenzo Caracozzi (Foggia) CRONO: Stefano Parrella (Cesena)

 

 

ufficio stampa Feldi Eboli

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento