NAPOLI-FELDI EBOLI 4-4. PARI BEFFARDO: “POTEVA GIRARCI MEGLIO”

sito

Pubblico importante. Numerosa la tifoseria ospite. Le telecamere di Sportitalia. Un derby inedito tra le due campane. Le premesse per una grande gara ci sono tutte. Ancor più se al fischio d’inizio il Napoli si ritrova di fronte il proprio passato: Pasculli, Frosolone, Arillo, Pedotti e Fornari per lo starting five della Feldi Eboli.

CRONACA – Dagli spalti sale l’adrenalina, sul parquet di Cercola è già alle stelle. Basta poco più di un giro di lancette alla Feldi Eboli per mettere paura ai partenopei, ci pensa Pedotti a rompere il ghiaccio a 1’18” dall’inizio. Il Napoli attacca a testa bassa, il pari con un tiro nel sette di Lolo Suazo a 3’34”. Sbanda la truppa di Ronconi, seppur sostenuta a gran voce dalla torcida rossoblù sulle gradinate, così arriva il sorpasso di Jelovcic. Non ci sta il mister capitolino che chiama un time out, il tempo di riordinare la testa ai suoi e la Feldi Eboli torna in campo con nuovo piglio. Frosolone approfitta di una topica di Espindola per il 2-2, Vizonan è il terminale di un’ottima azione per il 2-3 a 17’12”, così si va all’intervallo. Nella ripresa è il Napoli a fare giustamente la gara, una corazzata che trova nei campioni l’apice del gioco: Lolo Suazo impatta a 11’01”, Andrè mette la freccia del 4-3 a 12’06”. Sembra essere la débâcle per gli ospiti, che invece si fanno vedere spesso dalle parti di Espindola. Nel mentre è da incorniciare la prestazione dell’estremo rossoblù Pasculli, un vero e proprio muro per l’attacco azzurro. Ronconi cala la carta Bico portiere di movimento, il pari ancora con Frosolone a 17’38”. Da rivedere alcuni episodi dubbi come un mani in area napoletana e un secondo giallo risparmiato a Duarte, eventi che potevano decidere il match. Gli ultimi minuti sono un esempio di stoicismo e grinta, quando Pasculli perde il mantello di supereroe è Arillo a raccoglierlo e salvare sulla linea. La sirena suona sul 4-4, un punto agrodolce per la Feldi, che in alcuni momenti ha fatto di necessità virtù. Un punto importante che sa di vittoria, ancor più contando i due legni centrati dalla Feldi.

“FIDUCIA NELLA SQUADRA” – Appare entusiasta il tecnico Ronconi: “La squadra ha reagito bene allo svantaggio, sul 2-1 ho modificato atteggiamento tattico e abbiamo ribaltato. Nella ripresa alcuni episodi che avrebbero indirizzato la gara, ma facciamo tesoro di un punto su un campo davvero ostico”.

NEXT MATCH – Prossima gara al PalaDirceu contro il Cisternino, per concedere un giorno di riposo ulteriore alla squadra, la gara si giocherà sabato 14 ottobre alle 15:30. Già freme la piazza ebolitana, un appuntamento da non perdere, ingresso gratuito per un match tra neopromosse che si prevede entusiasmante.

Ufficio Stampa Feldi Eboli

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento