MARITIME AUGUSTA – FELDI EBOLI 4-2 SICILIA ANCORA AMARA PER I ROSSOBLU’

Anno nuovo, vecchie noie… La Feldi Eboli esce a testa alta e mani vuote dal PalaJonio nella sfida contro il Maritime Futsal Augusta. Parte male il girone di ritorno per le volpi rossoblù, che trovano in Dal Cin un baluardo insuperabile alle loro scorribande.

DI MISURA… – Basile manda in tribuna Laion e schiera Pasculli tra i pali, di movimento Bocao, André, Fornari e Tuli. Pronti, via e i locali mettono subito la freccia con Crema, ci pensa Bocao a rimettere in pari in poco più di un giro di lancette. La gara è più che vivace, Everton centra la traversa, Dal Cin dispensa miracoli in sequenza su Bocao, poi Josiko ancora su Tuli. Si ripete Crema riportando avanti i suoi, l’errore di Arrieta in disimpegno regala il 3-1 al Maritime. Poco prima dell’intervallo è Josiko a ridurre le distanze, si va al riposo con i siciliani che godono del minimo vantaggio. Si riparte con Pasculli a fare gli straordinari su Nora, non può nulla sul corner susseguente che vede Pedrinho festeggiare il doppio vantaggio. Bocao manca la chiusura sul secondo palo, André non supera il solito Dal Cin, allora lo stesso numero 16 prova con la maglia del portiere avanzato per scardinare la difesa locale. La squadra di Polido ringrazia ancora il proprio portiere nei minuti finali, coadiuvato dal palo evita ulteriori reti a Pedotti e soci. Termina 4-2 la 12esima gara del campionato di serie A, cambia niente o poco per le posizioni di classifica, piuttosto si sfilaccia la carovana playoff.

RIMBOCCARSI LE MANICHE – Le parole di mister Piero Basile al termine della gara: “Purtroppo è un momento difficile dove non riusciamo a concretizzare le tante situazioni create per mancanza di lucidità o per prese di decisione sbagliate; dall’altra parte invece al minimo errore gli avversari ci puniscono. Oggi tutti e 4 gol sono stati errori nostri, è incredibile come due palle in nostro possesso siano finite nella nostra porta. Per far passare il momento difficile bisogna rimboccarsi le maniche e continuare a lavorare per evitare di commettere questi errori che in questo momento ci stanno penalizzando.

RIALZARSI! – Questo l’imperativo per gli ebolitani: un punto nelle ultime 3 gare non è un ruolino di cui andare fieri. Venerdì prossimo al PalaDirceu arriva la Lazio, sulla carta avversario più che abbordabile, ma serviranno volpi fameliche per tornare a fare punti.

UFFICIO STAMPA FELDI EBOLI

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento