ITALSERVICE PESARO – FELDI EBOLI. SCONFITTA DI MISURA PER DELLE VOLPI MAI DOME

Ci ha creduto la Feldi Eboli, ha lottato e ha sofferto ma alla fine non è riuscita a strappare un risultato positivo sul parquet dei campioni d’Italia dell’Italservice Pesaro nella 7^ giornata di Serie A Futsal. Era quello che aveva annunciato nell’intervista prepartita il tecnico Serginho Schiochet: crederci sempre nonostante l’avversario e nonostante il risultato. Purtroppo però, finisce 2-1 per i padroni di casa al Pala Nino Pizza, con i biancorossi che piazzano due acuti che sono sufficienti a battere una mai doma Feldi Eboli che sfiora anche il pareggio nel finale.

DUE FACCE – Mister Fulvio Colini sceglie Espindola, Salas, Borruto, Canal, Taborda. Il tecnico delle volpi risponde con  Dal Cin, Trentin, Calderolli, Bissoni, Schiochet. Volti nuovi e reduci delle sfide entusiasmanti della scorsa stagione che danno il calcio d’inizio al match. L’Italservice Pesaro trova subito il vantaggio grazie al gol del solito Borruto al terzo minuto e i marchigiani prendono le redini del campo con Fortini e Oliveira. Schiochet chiede il time-out e il break risulta decisivo perchè le volpi si riorganizzano e iniziano a rendersi pericolose prima con Murilo e poi sulle palle inattive con occasioni importanti per Vavà e per capitan Romano, con i salvataggi di Espindola e De Luca che difendono il vantaggio. Si va al riposo sull’1-0.

FINO ALLA FINE – La ripresa inizia con Pesaro che carica a testa bassa con occasioni per Salas e Borruto. Infatti, è proprio da una combinazione del duo sudamericano che l’Italservice riesce a trovare il gol del raddoppio: break a centrocampo del ‘Cholito’ Salas che ruba palla e dopo uno scambio con Borruto batte Dalcin poco prima della metà del secondo tempo. Passano pochi minuti e De Luca prima e Canal poi vanno vicini al tris, ma è il momento dello showtime per Carlos Dalcin che inizia ad esibirsi nelle sue solite parate straordinarie respingendo i tentativi avversari. Vista la difficoltà, Schiochet decide di schierare il portiere di movimento e dopo un lungo possesso palla e presidio dell’area avversaria la Feldi Eboli riesce ad accorciare le distanze a meno di due minuti dalla fine proprio con Murilo che era stato designato come portiere di movimento. E’ 2-1 a Pesaro, la Feldi ci crede e Dalcin compie l’ennesimo miracolo della sua serata, stavolta su Salas. Nel finale Trentin ha l’occasione del pareggio ma non riesce per poco a trovare il gol.

Le volpi ebolitane mai dome, escono a testa alta dal confronto con i campioni d’Italia in un match che è stato l’antipasto di quella che sarà la finale di SuperCoppa Italiana che si giocherà al Palasele di Eboli proprio tra queste due squadre, come annunciato solo qualche giorno fa. I ragazzi del tecnico brasiliano Schiochet restano nel gruppo delle squadre in lotta per i playoff e torneranno in campo sabato 13 novembre alle ore 16 per la sfida in casa contro la neopromossa e ultima in classifica Vitulano Drugstore Manfredonia. I tre punti saranno vitali contro la compagine pugliese degli ex di giornata Umberto Caruso e Rodrigo Canabarro.

ITALSERVICE PESARO-FELDI EBOLI 2-1 (1-0 p.t.)
ITALSERVICE PESARO: Espindola, Salas, Borruto, Canal, Taborda, Ciappici, D’Ambrosio, Tonidandel, Fortini, Honorio, De Oliveira, De Luca, Miarelli, Vesprini. All. Colini

FELDI EBOLI: Dal Cin, Trentin, Calderolli, Bissoni, Schiochet, Romano, Caponigro, Pesk, Melillo, Vavà, Selucio, Di Stasio. All. Serginho

MARCATORI: 3’03” p.t. Borruto (P), 9’14” s.t. Salas (P), 18’08” Schiochet (F)

AMMONITI: Trentin (F), De Luca (P), Calderolli (F)

ARBITRI: Chiara Perona (Biella), Luca Petrillo (Catanzaro) CRONO: Gennaro Cefalà (Lamezia Terme)

 

Filippo Folliero – Ufficio Stampa Feldi Eboli

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento