Feldi Eboli – Meta Catania 4-1. Laion respinge e azzanna, Cipolla fa 3 su 3: “Umili e concentrati”

«Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova». Questo il pensiero di Agatha Christie, che mister Cipolla sembra aver fatto suo. Eh sì, perché le tre vittorie sono perentorie e fanno una prova: la Feldi Eboli c’è! Questa sera a capitolare al PalaDirceu è la Meta Catania Bricocity, la formazione di Samperi non é mai doma, le volpi sudano e trovano il terzo successo di fila.

SHOCK TIME – Mister Francesco Cipolla ha una tribuna da scegliere, Bocao è a bordo campo a sostenere la squadra,  nello starting five dei rossoblù c’è Laion tra i pali, di movimento Romano, Josiko, Pedotti e Fornari. Si parte a razzo con le due formazioni pronte a darsi battaglia nel catino del PalaDirceu, Fornari è un punteruolo e ci mette poco a rompere il ghiaccio: lancio millimetrico di Laion, il bomber forse la spizza sul palo, la sfera torna al numero nove che non sbaglia davanti a Perez: 1-0 dopo 140 secondi. Inizio spumeggiante per capitan Pedotti e soci, poco più di un giro di lancette e le Josiko libera Laion per trovare la sortita, la conclusione dell’estremo difensore è un missile che si insacca alle spalle di Perez: 2-0 al 3’ e PalaDirceu in visibilio. La Meta Catania cerca di risvegliarsi dal torpore, ma la punizione di Musumeci, sporcata da Romano, sbatte sulla traversa. Nuovamente il capitano rossazzurro, dopo meno di venti secondi, si presenta a tu per tu con Laion, ma il lob viene intercettato dal portiere ebolitano. Ritmi forsennati in questa fase, Fornari sfiora il 3-0 su calcio da fermo, Laion fa gli straordinari su Ernani assistito da Amoedo. Prima dell’intervallo c’è tempo per nuove emozioni: Andrè Ferreira dialoga con Fornari ma non è preciso sotto porta, dall’altro lato Amoedo dimenticato dalla difesa rossoblù spreca. Duplice fischio, si va al riposo sul 2-0.

KING LAION – La Meta Catania sembra rinata dopo la pausa, la squadra di Salvo Samperi alza il baricentro e colleziona diverse occasioni per accorciare, prima Laion in due tempi dice no a Musumeci, poi Constantino supera Romano e lambisce il palo. La sfida tra Laion e Musumeci si ripete dopo poco su un’ottima conclusione al volo dell’etneo, la chance per allungare è sui piedi di Arrieta che spedisce sull’esterno della rete. Power-play per Samperi con Musumeci schierato portiere di movimento, la mossa non premia perché Laion è lesto a far ripartire la sfera e, con un gran destro a giro, griffa il 3-0. Mancano meno di 4 giri di lancette al termine, Tuli a porta sguarnita manca il 4-0, arriva la dura legge del futsal. Gol fallito, gol subito: Amoedo accorcia le distanze sempre in situazione di superiorità numerica. Ci pensa Arrieta a mettere il lucchetto alla vittoria, ruba palla a metà campo a Musumeci e s’invola solitario ad insaccare il definitivo 4-1.

“TESTA AL LATINA” – “Contento per l’atteggiamento, una rotazione corta a causa di qualche acciacco, ma abbiamo lottato su ogni pallone. La squadra ha avuto anche momenti in cui ha subito, ne ha saputo uscire anche grazie alla qualità dei singoli, nota di merito a Laion che oggi è stato tra i migliori in campo. Siamo tutti più contenti soprattutto per l’entusiasmo che ritorna dal nostro pubblico che ci sostiene con fervore – entusiasta il tecnico Francesco Cipolla che prosegue – . Stiamo lavorando bene, ci stiamo applicando bene sulla fase difensiva che è un elemento cardine per scalare posizioni, 3 gol subiti in 3 gare sono un orgoglio per tutto il gruppo”. Un buon momento ma bisogna ragionare come sempre gara per gara: “Ci aspetta un calendario terribile in campionato, ma ora pensiamo al Latina, vogliamo regalare a questa piazza una qualificazione storica, la squadra di Paniccia arriverà agguerrita, restiamo umili e concentrati”.

ORIZZONTI IN VISTA – In attesa della chiusura della 17esima giornata di Serie A, la Feldi Eboli è in sesta posizione in classifica a quota 29 punti, a -2 dal Rieti. Sosta di campionato per la prossima settimana, la Feldi Eboli però venerdì 1 marzo torna in campo al PalaDirceu per il turno preliminare di Coppa Italia, calcio d’inizio alle ore 20:00 contro il Lynx Latina per strappare il pass verso le Final Eight in Emilia Romagna. Il campionato tornerà l’8 marzo, quando la squadra di Cipolla affronterà in trasferta l’Italservice Pesaro.

 

FELDI EBOLI-META CATANIA BRICOCITY 4-1 (2-0 p.t.) 
FELDI EBOLI: Laion, Romano, Fornari, Josiko, Pedotti
, Frosolone, Tuli, Arrieta, André, Capriolo, Caponigro, Carpentiero, Sinno, Pasculli. All. Cipolla

META CATANIA BRICOCITY: Thiago Perez, Alex, Tres, Musumeci, Espindola, Messina, Silvestri, Ernani, Zappalà, Maccarone, Amoedo, Azzoni, Dalcin, Tornatore. All. Samperi

MARCATORI: 2’18’’ p.t. Fornari (F), 3’44’’ Laion (F), 15’35’’ s.t. Laion (F), 16’12’’ Amoedo (M), 19’35’’ Arrieta (F)

AMMONITI: Alex (M), Tuli (F), Tres (M), Amoedo (M)

ARBITRI: Dario Pezzuto (Lecce), Luca Petrillo (Catanzaro) CRONO: Fabio Pagliarulo (Napoli)

 

ufficio stampa Feldi Eboli

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento