CIVITELLA-FELDI EBOLI 5-4. RIPRESA DA DIMENTICARE: “VITTORIA BUTTATA”

Indimenticabile! Una gara può divenirlo per tanti motivi, quella contro il Colormax Sikkens Civitella avrà toni spenti per la Feldi Eboli, ma resta una pagina indelebile nella storia rossoblù. Avanti 1-4 nella prima frazione, le volpi di Basile capitolano sotto i colpi di Coco&soci nel secondo tempo: 5-4 il risultato finale.

RIPRESA SHOCK – Pronti, via e Romano mette a segno il vantaggio locale, sfruttando appieno una ripartenza dopo una conclusione di Arrieta, dubbi sulla respinta col corpo di Titon. La Feldi Eboli si rimbocca le maniche e comincia a macinare gioco: Tuli impatta, Arrieta mette la freccia e poi sigla la quarta rete, in mezzo la marcatura di Andrè: 1-4 all’intervallo. Si riparte con lo stesso ritornello della prima frazione, la Feldi Eboli attacca, il Civitella prova a difendersi al meglio. Pedotti non trova la rete a zero metri, stessa sorte poco dopo quando il tiro del capitano rossoblù si stampa sul palo. Si mangia le mani Arrieta quando vede il sette alla destra di Mazzocchetti respingere la sua conclusione dopo l’ottimo scambio con Fornari. A metà della ripresa Titon si infila tra le maglie della retroguardia rossoblù e insacca il 2-4 alle spalle di un incolpevole Pasculli. Il tecnico abruzzese Palusci gioca il tutto per tutto a pochi minuti dalla fine, schierando Fabinho come portiere di movimento, è proprio lui a servire Horvat per il 3-4. La dea bendata non è più dalla parte delle volpi, un inarrestabile Bocao trova il palo dalla distanza a porta sguarnita. Gli abruzzesi continuano a crederci, trovano con Misael la rete del pari che fotocopia la precedente. La Feldi Eboli prova a riprenderla con Fornari che indossa la maglia da estremo, la manovra non impensierisce la difesa locale, agli ultimi secondi Tuli prova un’imbucata centrale, è lesto Horvat a calciare scavalcando l’ultimo Pedotti: 5-4 tra il tripudio dei locali. Non c’è più tempo, la squadra esce sconfitta dal Pala Santa Filomena dopo aver tenuto in pugno la gara, sprecando una vittoria preziosa in chiave classifica.

“BUTTATA AL VENTO” – Amareggiato Piero Basile: “Abbiamo fatto noi la gara per un tempo e oltre, potevamo chiudere meglio la prima frazione o aumentare il vantaggio nella ripresa, tra ripartenze sbagliate ed errori sotto porta – prosegue il tecnico rossoblù -. La giornata no ci ha visto anche cogliere diversi legni con Pedotti, Arrieta e Bocao, subendo più del dovuto il loro 5contro4. Abbiamo preso 2 gol in pochi minuti col portiere di movimento schierato dal Civitella, abbiamo provato a riprenderla ma invece abbiamo incassato la rete del ko. Dovremo lavorare ancor più su questi aspetti per evitare certe débâcle, ci confronteremo per capire come e dove lavorare“.

SOSTA E POI… – La serie A si ferma per 2 settimane, sabato prossimo la Final Four di Coppa della Divisione a Pesaro, poi la sosta per gli impegni della Nazionale, si torna in campo venerdì 8 febbraio alle 20:30 contro il Lynx Latina, gara che sarà trasmessa in diretta TV su Sportitalia. Un vero e proprio anticipo dello spareggio per le Final Eight di Coppa Italia, le volpi affronteranno la squadra di Paniccia per accedere al tabellone finale della competizione.


CIVITELLA COLORMAX SIKKENS-FELDI EBOLI 5-4 (1-4 p.t.) 
CIVITELLA COLORMAX SIKKENS: Mazzocchetti, Romano, Horvat, Coco, Titon, Galliani, Fabinho, D’Onofrio, Di Vincenzo, Vitinho, Claro, Misael, Pieragostino, Pavone. All. Palusci 
FELDI EBOLI: Pasculli, Tuli, Arrieta, Bocao, André, Romano, Frosolone, Izzo, Fornari, Josiko, Pedotti, Caponigro, Guariglia, Gambardella. All. Basile 
MARCATORI: 0’28” p.t. Romano (C), 8’38” Tuli (F), 12’10” Arrieta (F), 16’01” André (F), 17’01” Arrieta (F), 10’36” s.t. Titon (C), 15’48” Horvat (C), 17’02” Misael (C), 19’40” Horvat (C) 
AMMONITI: Vitinho (C), Fornari (F), Pasculli (F), Coco (C) 
ARBITRI: Fabrizio Burattoni (Lugo di Romagna), Natale Mazzone (Imola) CRONO: Luca Moscone (L’Aquila)

ufficio stampa Feldi Eboli

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento