A&S UNIGROSS-FELDI EBOLI 6-0. TROPPI LEONI, POCHE VOLPI: “ERRORI E STANCHEZZA, RIALZIAMOCI”

Non è caduta sotto la scure di Diocleziano come Santa Filomena, ms nell’impianto di Chieti dedicato alla vergine cristiana la Feldi Eboli soccombe sotto i colpi dell’Acqua&Sapone Unigross. Game, set, match: 6-0. Dopo la sconfitta in coppa della Divisione, i rossoblù patiscono la stessa distanza sul tabellino al ritorno del campionato.

PARTENZA A MILLE – Pronti, via e si capisce che sarà una gara più difficile di quanto previsto, i nerazzurri scaricano dalle prime battute tutta la rabbia accumulata per l’eliminazione in Uefa Futsal League. Laion è costretto agli straordinari in almeno due occasioni, dove non arriva l’estremo ci sono i legni a respingere gli assalti, ma nulla può sul vantaggio di Lima. Poco più di un giro di lancette e De Oliveira firma il raddoppio, ripetendosi qualche minuto dopo: 3-0. Nonostante il dominio del gioco da parte dei locali, il match risulta entusiasmante, gli animi si accendono quando alla Feldi Eboli viene annullata una rete per un presunto fallo. Si va al riposo sicuramente cona voglia di rialzarsi, ma nella prima frazione le idee sono apparse un po’ confuse, ulteriormente per l’assenza di pedine chiave come lo squalificato Bocao.

STESSO COPIONE – Mister Basile deve aver ridestato i suoi che provano la sortita con l’indomito Romano, bravo Mammarella a rifugiarsi in angolo. La forza dei singoli è evidente, soprattutto nelle rotazioni di cui Pérez dispone rispetto al dirimpettaio, Coco Wellington approfitta di una respinta di Laion per allungare. AcquaeSapone brava e cinica, Feldi anche sfortunata: Fornari dal limite vede la palla sbattere sul doppio palo prima di finire a lato. Il tecnico della Feldi le prova tutte, Josiko fa il portiere avanzato, Murilo firma la cinquina dalla propria metà campo. C’è gloria anche per Lukaian con un gran destro dalla distanza, cosi fissa il tabellino finale sul 6-0.

“RICARICHIAMOCI!” –
Non si nasconde il tecnico Basile, che commenta così questo brusco stop in campionato: “In questo momento la differenza col nostro avversario è incolmabile. In gare come questa devi commettere zero errori, i ragazzi hanno dato tutto, dobbiamo dare di più anche a livello tattico. La sosta giunge ad uopo per ritrovarci, soprattutto per affrontare al meglio le ultime gare del girone d’andata. Dobbiamo recuperare energie fisiche e mentali, la rosa è corta e abbiamo stretto i denti, nei due scontri in casa ci giocheremo una fetta importante per chiudere al meglio questa prima parte di stagione”.

MURA AMICHE –
Dimenticare Chieti la parola d’ordine, la Feldi Eboli avrà tempo per ricaricare le pile grazie alla sosta di campionato, si torna in campo tra 2 settimane. Due gare di seguito sul parquet amico per riprendere la corsa, Real Rieti e Napoli i prossimi avversari. Si parte contro i laziali, sfida fissata per le 20:30 di venerdì 7 dicembre, servirà un PalaDirceu che sospinge i propri beniamini, le volpi rossoblù devono tornare a correre.

 

ACQUAESAPONE UNIGROSS – FELDI EBOLI 6-0 (p.t. 3-0)

ACQUAESAPONE UNIGROSS: Mammarella, Ercolessi, Lima, Iervolino, Casciano, Cuzzolino, Murilo, Lukaian, De Oliveira, Fiuza, Bertoni, Lupinetti, Coco Wellington, Avellino. All. Pérez.
FELDI EBOLI: Laion, Pasculli, Romano, Frosolone, Josiko, Fornari, Arrieta, Pedotti, Ferreira, Caponigro, Glielmi, Giordano, Mazzella. All. Basile.
ARBITRI: Alessi di Taurianova, Schirripa di Reggio Calabria, crono Iannuzzi di Roma1.
MARCATORI: nel p.t. 9’08’’ Lima (A), 10’22’’ e 15’06’’ De Oliveira; nel s.t. 1’26’’ Coco Wellington (A), 18’01’’ Murilo (A), 19’22’’ Lukaian (A).
NOTE: espulsi ; ammoniti Ferreira (F), Lima (A), Avellino (A).

 

 

ufficio stampa Feldi Eboli

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento